• images/stories/Slide/001.jpg
  • images/stories/Slide/002.jpg
  • images/stories/Slide/003.jpg
  • images/stories/Slide/004.jpg
  • images/stories/Slide/005.jpg
  • images/stories/Slide/006.jpg
  • images/stories/Slide/007.jpg
  • images/stories/Slide/008.jpg
  • images/stories/Slide/8.jpg
  • images/stories/Slide/d.jpg

Domenica 15 maggio avrà inizio la prima tournèe francese dei Killer Queen.

 Il gruppo, reduce dalla trionfale serata-evento con orchestra dello scorso 10 marzo al Saschall di Firenze, sarà impegnato per i prossimi 2 anni in numerosi concerti che toccheranno tutte le maggiori città francesi.

 Anche i teatri e le arene transalpine saranno quindi avvolte dalla forza incessante della musica dei Queen oggi, a 40 anni dalla nascita e a 20 dalla morte del leader Freddie Mercury, più viva che mai, eseguita come sempre con inesauribile energia e vitalità dalla band fiorentina attiva dal 1995 e con un curriculum di tutto rispetto fatto di oltre 500 concerti in lungo e in largo la nostra penisola e non solo.

 Le date confermate sono già molte, ma la sensazione è che a queste se ne andranno ad aggiungere ancora tante altre.

Potrete trovare sempre tutti gli aggiornamenti a questo indirizzo: www.killerqueen.it/concerti

 

di Andrea Favilli

foto di Silvano Silvia

Sei domande a Giacinto Bargiacchi dei Killer Queen che (all'indomani del successo al Saschall di Firenze) ci racconta i retroscena della serata, nata da un idea di Antonio Gabellini alias SuperPippo!

 

Ecco le mie domande a Giacinto Bargiacchi che ringrazio ..

Puoi raccontarci come è nata l'idea di esibirvi con l'orchestra ed eseguire integralmente Innuendo?
L'idea originale è stata di Superpippo (Antonio Gabellini) che ha conosciuto il maestro Orio Odori quando entrambi collaboravano con Alessandro Benvenuti. Antonio gli ha proposto l'idea di provare ad arrangiare alcuni brani dei Queen per suonarli con noi e lui ha accettato con entusiasmo!
Dopo il successo ottenuto nello 'showcase' che abbiamo tenuto a Bertinoro nell'estate 2009, abbiamo pensato che fosse giusto riproporre questo tipo di concerto in questa grande occasione, magari aggiungendovi anche qualcosa in più.

Come è venuta fuori l'idea di celebrare Innuendo.
Innuendo è senza dubbio uno dei migliori dischi dei Queen e probabilmente uno dei migliori dischi in assoluto.

Come avete affrontato la sfida di eseguirlo integralmente dal vivo, considerato anche il fatto che purtroppo, a casua della morte di Freddie Mercury, neanche gli stessi Queen hanno mai eseguito l'intero album dal vivo?
Questa invece l'ha pensata Raffaele! Saremmo stati i primi al mondo, dopo vent'anni dall'uscita, a celebrare un album così importante e suonarlo interamente dal vivo! Inizialmente dobbiamo ammettere di non essere stati subito tutti d'accordo; alcuni di noi pensavano che troppe novità avrebbero creato ulteriore tensione... in effetti non è stata una passeggiata e il rischio della brutta figura era dietro l'angolo, ma il riscontro che abbiamo avuto da moltissimi fans in Italia e non solo (anche da Londra il sito ufficiale dei Queen e quello di Brian May hanno pubblicizzato questa scelta come un evento imperdibile), ci ha convinti che valeva la pena fare questo sforzo! Adesso possiamo davvero essere orgogliosi di essere stati i primi al mondo a riuscire in questa impresa e sopratutto di averlo fatto al meglio, quindi ringraziamo Raffa per averci faticosamente convinto..

Ultimo aggiornamento (Martedì 29 Marzo 2011 11:26)

Leggi tutto...

 



Lo scorso 10 marzo 2011, al teatro Saschall di Firenze, i Killer Queen hanno tenuto lo spettacolo celebrativo dei 20 anni di vita dell'album Innuendo.
Il progetto si era presentato ambizioso fin dall'inizio, per un duplice ordine di motivi. Anzitutto, occorreva suscitare interesse in un concerto essenzialmente monografico, ancorché contenente i grandi classici “da stadio” della band inglese, distanziandosi dalle decine di tributi dedicati ai Queen. In secondo luogo e soprattutto, i membri dei Killer Queen hanno dovuto misurarsi con pezzi mai eseguiti dal vivo dai Queen, confrontandosi perciò solo con le versioni studio presenti sull'album.
La prima difficoltà è stata di carattere mentale; il rischio di una brutta figura nell'affrontare una tale pietra miliare, l'ultimo album dei Queen con in vita Freddie Mercury, era dietro l'angolo, perciò se mai il gruppo avesse scelto di farlo avrebbe dovuto necessariamente farlo al meglio, consapevole soprattutto del profondo significato che questo album rappresenta agli occhi dei fans dei Queen. I Killer Queen e tutti noi fans di lunga data sappiamo quanto Innuendo sia il distillato delle ultime forze di Freddie. Tutta la musica che Lui aveva ancora dentro ha cercato di trasmetterla al pubblico con quel disco.
L'impegno è stato profuso a vari livelli. Anzitutto dal punto di vista artistico: i Killer Queen hanno deciso di farsi accompagnare da un'Orchestra Sinfonica (la 'Oversea Orchestra' magistralmente diretta dal Maestro Orio Odori) che amplificasse le atmosfere di alcuni brani in particolare. Quindi, le prove delle canzoni in scaletta sono avvenute tenendo conto che su quel lavoro, una volta completato, avrebbe dovuto inserirsi l'Orchestra. Il tutto, avendo ben presente del fatto che la fedeltà al lavoro dei Queen

Ultimo aggiornamento (Martedì 29 Marzo 2011 11:06)

Leggi tutto...

 
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)
PROSSIME DATE